e-Commerce + Marketplace: la chiave del successo

e-Commerce + Marketplace: la chiave del successo

Nonostante la crescita esponenziale del commercio elettronico (da 9 a 16 milioni di acquirenti online negli ultimi 3 anni!), chi vende online sa benissimo che non basta un sito e-commerce per avere successo. In una strategia che punti ad aumentare realmente il volume d'affari, la promozione su piattaforme di vendita come Amazon ed eBay è di fondamentale importanza.

Purtroppo, la maggior parte dei progetti e-commerce tralascia l’aspetto di integrazione con questi Marketplacesecondo noi, però, i vantaggi superano di gran lunga gli svantaggi.

Differenza tra e-Commerce e Marketplace

Un e-commerce è un negozio online che quasi sempre fa riferimento ad un solo venditore e categorie merceologiche attinenti o uniche (un e-commerce di abbigliamento avrà delle categorie attinenti, un e-commerce di olio avrà solamente quella categoria merceologica). In pratica si tratta di un sito che riproduce in maniera molto simile un negozio fisico, e tutto l’intero processo di compravendita è seguito dallo stesso commerciante.

Un marketplace è un sito web che mette in relazione venditori e acquirenti, consentendo loro di effettuare una compravendita. Un marketplace raggruppa al suo interno molti commercianti autonomi e spesso prodotti o servizi appartenenti anche a categorie merceologiche differenti. Solitamente il portale non gestisce direttamente le transazioni, che invece finiscono nella contabilità di chi vende il prodotto o servizio. Il marketplace è sostanzialmente un gestore: ha il potere di abilitare il meccanismo di compravendita, ma non agisce su questo. Le merci vengono vendute dal commerciante grazie al marketplace. E' una sorta di centro commerciale.

I vantaggi dei Marketplace


Visibilità

Queste piattaforme sono così frequentate che permettono di avere una visibilità senza pari, soprattutto se siamo in grado di esporre i nostri prodotti nel migliore dei modi, garantendo all'utente un'offera commerciale ampia e conveniente. Permettono ai rivenditori di presentare prodotti e vendere a potenziali clienti che sarebbero altrimenti difficili da conquistare.

Presenza diretta

I Marketplace più popolari - Amazon e eBay - sono in grado di rivolgersi ad acquirenti bypassando i motori di ricerca o i canali di pubblicità tradizionale. Amazon ha una media di 47 milioni di visitatori mensili del sito (solo in Italia!) e la maggior parte dei frequentatori di questa piattaforma accede direttamente al sito, senza passare da Google per la ricerca dei prodotti.

In secondo luogo, questi marketplace si rivolgono a tutti quegli acquirenti che difficilmente guardano oltre la prima o seconda pagina dei risultati dei motori di ricerca. Se operi in un mercato con numerosi prodotti e concorrenti, puoi spendere migliaia di Euro per il posizionamento in prima pagina su Google oppure optare per questo piano B :)

Veicoli di promozione e vendita

Un Marketplace dovrebbe essere visto come un veicolo di promozione delle vendite.

Alcuni venditori trovano costoso l'utilizzo di Amazon. Questo può essere vero, se consideriamo i costi

  • in termine di tempo (perchè il commerciante dovrà gestire le transazioni ed elencare i prodotti)
  • in termine di margine (i venditori, data la grande concorrenza, devono spesso abbassare i loro prezzi)
  • in termine di tasse

Tuttavia, bisogna considerare che il costo di una campagna pay-per-click o SEO è per molti aspetti simile se non superiore, e comunque avrà un impatto sul margine di guadagno.

Fiducia

L'acquirente medio si sente più sicuro ad acquistare su un grande colosso come Amazon ed eBay piuttosto che sul sito e-commerce di un piccolo rivenditore. Questo perchè si sente cautelato per quanto riguarda la protezione dei propri dati personali, la sicurezza nelle transazioni e la modalità di restituzione delle merci. In base a questi parametri, i marketplace possono garantire un tasso di conversione molto maggiore rispetto a quelli di uno shop online classico.

Integrare il tuo e-commerce con i Markeplace


Tutti gli e-commerce da noi realizzati comprendono l'integrazione con i migliori markeplace: potrai integrare le azioni di vendita su Amazon sfruttando un semplice plugin e con la nostra assistenza tecnica. Questa integrazione permette di gestire e sincronizzare i prodotti (compresi i codici EAN), le scorte, le scontistiche, i prezzi, gli ordini, le spedizioni, il sistema Amazon FBA, le fatturazioni (anche nella lingua del cliente) e tanto altro ancora.

Per quanto riguarda eBay, anche in questo caso un plugin consente di duplicare il tuo negozio su eBay e approfittare dell’integrazione per attività di vendita e promozione congiunte.

Perchè integrare il tuo e-commerce con i Marketplace?

I marketplace hanno moltissimi vantaggi: purtroppo però molto spesso c'è il rischio di essere una parte di esso, di non poter personalizzare il proprio spazio. In una parola, di essere “anonimo”. Con il rischio di passare per uno dei tanti, a scapito della tua unicità.

Un e-commerce invece ti permette di esprimere tutto questo: potrai comunicare quello che vuoi nel modo e nei tempi che ritieni più opportuni. E' uno spazio che puoi personalizzare come meglio credi, veicolando i messaggi del tuo brand in maniera coerente e diretta.

Inoltre, se hai un negozio fisico, il tuo sito e-commerce diventerà presto uno strumento per mettere a disposizione dei clienti i tuoi prodotti 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Qualora tu abbia già un negozio avviato, con una clientela fedele, e soprattutto se operi in un settore di mercato ristretto e specifico, il sito e-commerce può diventare per te una grande risorsa. 

Il nostro consiglio quindi è quello di realizzare un sito e-commerce e di fare in modo che sia integrato perfettamente con i Marketplace. Di sfruttare cioè le potenzialità commerciali di queste piattaforme mantenendo la tua specificità nel mercato e la tua identità.

I migliori Marketplace


amazon marketplace

 

E' il leader del mercato. Colosso del commercio al dettaglio sul web, è anche il sito principale per i venditori di terze parti. Il sito offre a prodotti a prezzo fisso in circa 40 categorie. Conta quasi 47 milioni di accessi e circa 4 milioni di fan su Facebook. Ad Amazon lavorano 90.000 dipendenti ed il fatturato del 2013 è stato di circa 75 miliardi di dollari.

ebay marketplace

 

Nato come sito di aste "consumer-to-consumer" ha permesso a tutti di diventare un acquirente online o un venditore. eBay è ora un mercato online eccezionale per rivenditori e commercianti. E' possibile vendere i prodotti sia in modalità asta che con prezzi stabiliti, ed è permesso aprire un proprio negozio sulla piattaforma mantenendo alcuni elementi del proprio brand (cosa che su Amazon non è permessa). Oltre 50 milioni di accessi al mese solamente dall'Italia.

booking marketplace

 

Booking.com forse non è il più classico dei markeplace ma merita comunque una menzione, non fosse altro per il fatto che, in Italia, il maggior numero di acquisti online avviene sul settore turismo. Booking.com raggruppa circa 630.000 strutture e vanta qualcosa come 750.000 stanze prenotate ogni giorno. Disponibile in 41 lingue, è un colosso del turismo e piattaforma imprescindibile per chi opera nel settore.
Vota:
3
 
I consigli per un e-commerce perfetto
L'e-commerce italiano vola: +15% rispetto al 2014

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli